[Difro] Cass. 11615/2018 su migranti soccorsi in mare, ingresso illegale, utilizzabilità delle dichiarazioni contro gli scafisti

  • http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snpen&id=./20180314/snpen@s10@a2018@n11615@tS.clean.pdf

    La corte di cassazione ribadisce che non si configura il reato di cui all’art 10 bis D. Lgs. 286/1998 in relazione ai migranti che hanno fatto ingresso nel territorio dello Stato nell’ambito di un’attività di soccorso, e poiché si tratta di reato contravvenzionale non è configurabile il tentativo di ingresso illegale.

    Le dichiarazioni rese spontaneamente alla polizia giudiziaria da parte di migranti nei confronti di membri dell’equipaggio che ha effettuato il trasporto illegale hanno natura testimoniale e non  di dichiarazioni rese quali chiamanti in correità; non necessitano quindi di riscontri e sono utilizzabili.

    (Sez. U, n. 40517 del 28/04/2016 – dep. 29/09/2016, Taysir, Rv. 267627).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *