Cass. 10926/2019 sulla tempestività dell’avviso di fissazione dell’udienza di convalida

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snciv&id=./20190418/snciv@s10@a2019@n10926@tS.clean.pdf
.

.
Cass. 10926/2019 sulla tempestività dell’avviso di fissazione dell’udienza di convalida e sulla competenza territoriale per l’emissione del decreto di allontanamento di familiare di cittadino europeo

Sussiste violazione del diritto di difesa quando il giudice abbia tenuto l’udienza di convalida del trattenimento, dopo aver comunicato l’avviso della fissazione dell’udienza con pec al difensore di fiducia, iscritto all’albo degli avvocati di altro circondario e con studio in altra città, meno di due ore prima dell’orario fissato per l’udienza, con la conseguente impossibilità del difensore di partecipare e la nomina di un difensore di ufficio, senza che la fissazione dell’udienza in tempi cosi ravvicinati da impedire la partecipazione del difensore di fiducia fosse necessitata dall’esigenza di rispettare il termine perentorio previsto per la convalida del provvedimento di trattenimento.

La competenza a emettere il decreto di allontanamento di familiare di cittadino europeo è individuata secondo i criteri alternativi della residenza e della dimora del destinatario.
La dimora può essere individuata nel luogo in cui l’interessato è ospite presso un familiare e sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *