Avviso per gli studenti e le studentesse interessati al corso di Clinica Legale

Sono aperte le iscrizioni al corso di Clinica del Diritto dell’immigrazione e della cittadinanza (7 CFU), a.a. 2016-2017, primo semestre, docente Enrica Rigo.

Per iscriversi, si prega di inviare una mail alla dott.ssa Silvia Passarelli <silvia.passarelli@uniroma3.it>, indicando l’anno di frequenza, il numero di matricola, un recapito mail e telefonico.

Il corso è aperto a tutti, ma verrà data precedenza agli iscritti a partire dal terzo anno, fino a un massimo di 30 studenti.

Giorni e orari da definire.

Gli ultimi risultati della Clinica Legale

Grazie all’ottimo lavoro degli studenti e delle studentesse e dei legali della Clinica, il Tribunale di Roma ha riconosciuto la protezione sussidiaria a una giovane donna nigeriana che era stata trattenuta nel CIE subito dopo essere arrivata in Italia in forza di un decreto di respingimento.

Leggi l’ordinanza del Tribunale di Roma

Il Tribunale di Roma ha, inoltre, riconosciuto la protezione sussidiaria a un uomo pakistano assistito dalla Clinica, al quale la Commissione Territoriale aveva riconosciuto solo un c di soggiorno per motivi umanitari.

Leggi l’ordinanza del Tribunale di Roma

In materia di ricorsi contro l’espulsione dei cittadini stranieri:

il Giudice di pace di Crotone ha accolto il ricorso proposto per un nostro assistito contro il decreto di espulsione emesso nei suoi confronti nonostante lo status di “richiedente asilo”.

Leggi il decreto del GdP di Crotone

Inoltre, il Giudice di pace di Siracusa ha accolto il ricorso contro il decreto prefettizio di espulsione di una nostra assistita di nazionalità nigeriana.

Leggi il decreto del Gdp di Siracusa

Comunicato Stampa in occasione del seminario di studio del 20 Giugno 2016

In Italia si muore di sfruttamento del lavoro. La cronaca, anche recente, lo mostra con una periodicità ormai costante. Le risposte istituzionali, continuando a fondarsi su stereotipi ormai superati, si sono tuttavia dimostrate inefficaci. Per questo motivo, il Centro Interuniversitario L’Altrodiritto, in collaborazione con la Clinica del Diritto dell’Immigrazione dell’Università di Roma TRE, promuovono un seminario di studio che avrà luogo il 20 giugno 2016 presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Roma TRE. Nell’occasione si discuterà degli strumenti normativi di contrasto allo sfruttamento lavorativo, anche alla luce delle proposte di riforma attualmente in discussione, con i rappresentati dei Ministeri della Giustizia, del Lavoro e delle Politiche Agricole.

«I LAVORI MASSACRANTI ESISTONO PERCHÉ….»

Seminario di studio su:

“Lo sfruttamento del lavoro migrante in agricoltura”

Lunedì 20 giugno 2016, Aula 4 – Edificio Tommaseo Via Ostiense, 139

Vedi la locandina del seminario

PROGRAMMA DEL SEMINARIO:

Ore 9.15

Saluti del Direttore del Dipartimento Prof. Giovanni Serges

Ore 9.30 – 10.15

Sessione I

Gli strumenti di contrasto allo sfruttamento alla prova del modo di produzione agricolo

Introduce e coordina: Enrica Rigo, Università di Roma tre

Relatori:

Domenico Perrotta, Università di Bergamo

Alberto di Martino, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Ore 10.15 – 12. 15 Sessione II

Le proposte legislative in discussione

Introduce e coordina: Emilio Santoro, Università di Roma tre

Relatori:

Ilaria Antonini, Capo Ufficio legislativo Ministero delle Politiche Agricole

Rodolfo Giorgetti, Italia Lavoro

Gennaro Migliore, Ministero della Giustizia

Stefano Visonà, Capo Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro

Ore 12.15 – 12.30 Pausa caffè

Ore 12.30 – 13.30

Dibattito con le esperienze territoriali: Progetto Presidio Foggia, ex Canapificio Caserta, Rete Coltiviamodiritti, Collocamento pubblico in agricoltura – Salerno, Osservatorio Migranti Basilicata

Hanno confermato la partecipazione:

Anselmo Botte, Carlo Ferrajoli, Federica Dolente, Maurizia Russo Spena, Alessia Angelini, Nick Dines, Gervasio Ungolo, Mimma D’Amico, Concetta Notarangelo, Nicola de Santis, Ngor Sarr, Luca Santini, Cristina Grieco (Assessore Istruzione Formazione Lavoro, Regione Toscana), Marta Bonafoni (Regione Lazio).

Due buone notizie

Il Tribunale di Roma ha riconosciuto la protezione sussidiaria a due nostri ricorrenti: un ricorrente di nazionalità maliana e una ricorrente di nazionalità nigeriana. Quest’ultima faceva parte del gruppo di 69 donne nigeriane coinvolte nel tentativo di rimpatrio collettivo da parte delle autorità italiane nell’agosto 2015, più volte denunciato dalla Clinica Legale e da altre associazioni cittadine.

Leggi l’ordinanza del Tribunale n. 1

Leggi l’ordinanza del Tribunale n. 2

Alla preparazione dei ricorsi hanno partecipato attivamente gli studenti e le studentesse sotto la supervisione dei legali della Clinica Legale.

Lavoro migrante e Cina nell’età globale

Lunedì 6 giugno ore 16.30

“Lavoro migrante e Cina nell’età globale”Incontro con Pun Ngai – autrice di Migrant Labour in China (Wiley, 2016)

Partecipano:

Giorgio Grappi, Università di Bologna

Devi Sacchetto, Università di Padova

Coordina: Enrica Rigo, Università Roma Tre

Dopo aver ricoperto il ruolo di «fabbrica del mondo», ciò che accade oggi in Cina contribuisce a determinare gli assetti geopolitici del presente e di un imminente futuro, mentre l’emergere di una nuova classe operaia cinese ha un impatto diretto su dinamiche del lavoro e formazioni di potere globali. A partire dalle trasformazioni che coinvolgono il lavoro migrante, ne discuteremo con Pun Ngai, professore associato alla Hong Kong University of Science and Technology e autrice di numerose pubblicazioni, tra le quali, tradotte in italiano, Cina, la società armoniosa. Sfruttamento e resistenza degli operai migranti (Jaca Book, 2012) e Morire per un iPhone (Jaca Book, 2015).

Aula 4, primo piano Edificio Tommaseo, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli studi “Roma tre”, Via Ostiense, 139 Roma

Vai alla locandina del seminario

Sarà una Cina conflittuale” –  Leggi l’intervista alla Professoressa Pun Ngai apparsa su “il Manifesto” del 6 giugno 2016.